Impermanenza

dp - 06 febbraio, 2021

Che cos'è l'impermanenza? Sono andata a cercare sul vocabolario e ho trovato: "Transitorietà di un fenomeno, il suo essere passeggero." A leggerla così é una parola che suona bene dentro di me. E' uno dei segreti per vivere bene.

L'essere umano, specie quello evoluto, civilizzato, quello occidentale non riesce più a essere felice, vive nell'attaccamento morboso alle persone e alle cose e la loro mancanza gli provoca malessere e depressione. L'impermanenza é il contrario di attaccamento.

Prova a pensare ad un momento felice della tua vita, è stato intenso, pieno, travolgente; ebbene se avessi la possibilità di rivivere la stessa esperienza uguale identica non proveresti la stessa emozione. Ogni momento è unico e impermanente, va assaporato nel qui e ora, poi passa per lasciare spazio ad altro.

"Impermanenza" oggi mi sembra più che mai la più bella parola che esista, tutto passa, tutto cambia, continuamente. Dobbiamo dargli la possibilità di passare, quando mettiamo in atto l'attaccamento é perché siamo fermi e statici, non diamo fiducia alla vita e lei ci ripropone sempre la stessa scena. Questo lo si riconosce anche dal linguaggio, frasi tipo: " Non ci provo neanche più, tanto lo so come va a finire" oppure " a me capita sempre così" ecc. ascoltandole spesso mi chiedo se queste persone conoscendo già il futuro non abbiano la sfera di cristallo! Semplicemente non hanno fede. Non hanno fede nella vita e sono vittime dell'attaccamento, perché la legge dell'impermanenza vale anche per loro, solo che non se ne rendono conto e stanno passando sulla vita senza viverla. dp